Mal di schiena



Quasi tutte le persone ad un certo punto della vita possono incorrere nel mal di schiena che interferisce in maniera negativa con il lavoro, le attività quotidiane o di svago di ogni persona.


In Italia il mal di schiena è tra le prime cause di assenza dal lavoro per malattia e, in tutto il mondo, è una delle principali cause di disabilità. È un disturbo talmente diffuso da venire molto spesso sottovalutato e, talvolta, risulta difficile individuare la causa esatta.


All'origine del mal di schiena, in molti casi, c'è il nostro stile di vita: abitudini scorrette, posture sbagliate, sedentarietà. 


Il fatto di trascorrere oggi molto tempo nella posizione seduta ha ulteriormente aumentato i problemi.


Per questo motivo tutti soffrono almeno una volta nella vita di mal di schiena. Lo stile di vita di ognuno di noi ha un ruolo fondamentale. Imparare che cosa fare e che cosa non fare nella vita quotidiana consente di prevenire e combattere il mal di schiena che deriva dalle nostre errate abitudini di vita.





Il dolore che si percepisce quando si ha il mal di schiena provoca una contrazione muscolare che, se non curata con un trattamento adeguato, può portare a un peggioramento del mal di schiena, con il rischio di una possibile infiammazione dei nervi, che porta all'estensione del dolore a livello delle braccia, gambe e testa.

La colonna vertebrale è un insieme di oltre trenta ossa che sostengono tutto il corpo e che lo rendono mobile e flessibile. A queste ossa, esattamente chiamate vertebre, sono collegati legamenti e strutture muscolari che ci permettono di effettuare tutti i movimenti e di assumere le posture più articolate.

La colonna vertebrale si divide in:

Cervicale (sette vertebre cervicali)

Dorsale (dodici vertebre dorsali)

Lombare (cinque vertebre lombari)

Sacrale (cinque vertebre sacrali) 

Coccige


La colonna vertebrale ha quattro deviazioni fisiologiche (cervicale, dorsale, lombare e sacro-coccigea) che permettono carichi dieci volte superiori rispetto a quanto potrebbe sostenere una struttura rettilinea.


La pressione che i dischi subiscono dipende chiaramente dalla posizione: è minima in posizione orizzontale, intermedia in posizione verticale e massima quando si è seduti o si è piegati in avanti sorreggendo con la mano un peso che sposta ulteriormente il baricentro. I dischi sono pressoché privi di innervazione: questa condizione da un lato permette di muoversi senza avvertire dolore, dall'altro però non consente di accorgersi delle degenerazioni discali, se non quando la situazione è ormai molto grave.



Trattare il mal di schiena con il Backrack


Il Backrack è un dispositivo medico che aiuta a gestire e a guarire il mal di schiena.





Il Backrack è stato costruito ed ideato per replicare la curvatura naturale della colonna vertebrale.

È costituito da noduli di legno che massaggiano la schiena mentre ci si esercita. Questo aiuta ad allungare la colonna vertebrale e a decomprimerla, annullando la compressione della schiena.


Non richiede alcun aiuto aggiuntivo, è possibile utilizzarlo comodamente da casa. Molti medici e terapisti usano il nostro dispositivo per aiutare i loro pazienti a curare e prevenire il mal di schiena ed anche voi potete utilizzarlo comodamente a casa vostra.


Utilizzando il Backrack regolarmente non solo vi assicurerete che la vostra schiena abbia iniziato il processo di guarigione, ma anche che il mal di schiena in futuro abbia meno possibilità di manifestarsi.



Ultimi articoli inseriti

Chi si affida alla chirurgia può andare incontro a complicazioni mentre gli antidolorifici non fanno altro che confondere la nostra mente attenuando i recettori del dolore: questo fa sì che il problema principale non venga trattato adeguatamente.

Se hai mai sofferto di mal di schiena, sai quanto fastidioso e, nel peggiore dei casi, doloroso possa essere. Non è facile affrontare questa problematica, molte persone passano anni a cercare un trattamento efficace per alleviare il mal di schiena.

La colonna vertebrale è divisa in tre regioni: colonna vertebrale 𝐜𝐞𝐫𝐯𝐢𝐜𝐚𝐥𝐞, 𝐭𝐨𝐫𝐚𝐜𝐢𝐜𝐚 e 𝐥𝐨𝐦𝐛𝐚𝐫𝐞. La colonna lombare è associata alla regione inferiore della colonna vertebrale. È costituita da cinque vertebre da L1 a L5 (L1 è la vertebra lombare dal corpo vertebrale più piccolo, mentre L5 è la vertebra lombare dal corpo vertebrale più grande).
 

Il mal di schiena, purtroppo, non fa distinzioni d’età: ne soffrono sia i giovani che gli anziani. Gli esperti stimano che circa 80% della popolazione soffrirà di mal di schiena almeno una volta nell’arco della vita.

 

𝐌𝐨𝐥𝐭𝐞 𝐯𝐨𝐥𝐭𝐞 𝐚𝐜𝐜𝐚𝐝𝐞 𝐜𝐡𝐞 𝐢 𝐩𝐚𝐳𝐢𝐞𝐧𝐭𝐢, 𝐝𝐨𝐩𝐨 𝐮𝐧 𝐩𝐞𝐫𝐢𝐨𝐝𝐨 𝐝𝐢 𝐫𝐢𝐩𝐫𝐞𝐬𝐚, 𝐦𝐚𝐧𝐢𝐟𝐞𝐬𝐭𝐢𝐧𝐨 𝐧𝐮𝐨𝐯𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐢 𝐝𝐨𝐥𝐨𝐫𝐢 𝐜𝐡𝐞 𝐬𝐞𝐦𝐛𝐫𝐚𝐯𝐚𝐧𝐨 𝐬𝐮𝐩𝐞𝐫𝐚𝐭𝐢.

Il dolore alla schiena è molto comune e legato ad uno stile di vita sedentario, a posture scorrette, ad obesità o ad un naturale invecchiamento della colonna. Scopri di più su cause e sintomi del mal di schiena.